Aula magna

In primo piano

Presentazione

La storia del Dipartimento di Scienze Neurologiche, Psichiatriche e Riabilitative dell'EtÓ Evolutiva, giÓ Istituto di Neuropsichiatria Infantile, si intreccia strettamente con la storia della Neuropsichiatria Infantile Italiana e con la crescente attenzione nella cultura italiana all'infanzia ed ai suoi problemi.

Nel primo dopoguerra nascono contemporaneamente, sotto la forte spinta del Prof. Giovanni Bollea, l'Opera Nazionale MaternitÓ ed Infanzia ed il primo settore della Neuro-Psichiatria dedicato all'infanzia all'interno dell'UniversitÓ.

La creazione dei Centri Medico-Psico-Pedagogici (nucleo fondante degli attuali Servizi territoriali di NPIA) rende operativa una prassi clinica di osservazione partecipe, di intervento mirato, di collaborazione tra operatori sanitari, famiglia e Istituzione Scolastica. La presenza all'interno dello stesso centro di operatori di diversa formazione pone le basi per quella cultura multidisciplinare della diagnosi e dell'intervento che ha prima rivoluzionato e poi permeato la crescita della NPI italiana.

I dati raccolti in ambito clinico e i molti lavori sperimentali pubblicati in quegli anni modificano significativamente la comprensione e l'interpretazione dei disturbi neuropsichiatrici dell'etÓ evolutiva iniziando ad utilizzare modelli teorici propri e non mutuati dalla Neurologie e dalla Psichiatria dell'adulto.

Nei primi anni '60 viene istituito il primo Insegnamento Universitario (e subito dopo la prima cattedra) di NPI e, parallelamente, al reparto di Psichiatria Infantile di Viale dell'UniversitÓ si affianca la nuova sede della NPI nello stabile di Via dei Sabelli, concesso in uso gratuito dall'ONMI.

Dal 1967 la NPI si trasferisce completamente a Via dei Sabelli, ampliando i propri locali ed assumendo gradualmente l'assetto attuale.

Negli stessi anni la Rivista che diffonde le informazioni scientifiche sull'argomento, cambia il proprio nome da Infanzia Anormale a Rivista di Neuropsichiatria Infantile, sancendo anche sul piano della divulgazione scientifica la costituzione di una disciplina definita per modelli ed interventi.

L'Istituto Ŕ stato diretto dal Prof. G. Bollea fino al 1989, seguito poi dal Prof. Pietro Benedetti, dal Prof. Gabriel Levi, dalla Prof.ssa Paola Bernabei, tutti cresciuti come allievi e poi collaboratori del Prof. Bollea.

Il cambiamento del nome Ŕ avvenuto nel 1993. segnando un nuovo passo avanti nella definizione del lavoro clinico svolto e dei modelli teorici che lo sottendono.

L'ampliarsi delle conoscenze neuro-biologiche, psichiatriche, psicopatologiche e patogenetiche, l'apporto crescente della neuropsicologia dello sviluppo, la maggior rigorositÓ scientifica della riabilitazione rendono la nostra area di studio e di intervento sempre pi¨ ampia e differenziata. Rimane costante l'idea che questa differenziazione, necessaria per l'avanzamento delle conoscenze e per la formazione, debba essere ricomposta sul piano assistenziale mantenendo con il paziente e con la sua famiglia quell'approccio multidisciplinare ed integrato che Ŕ stato costruito in questi 60 anni.

News

19.01.2009

Nuovo sito

nuova identitÓ visiva

Recapiti

Centralino

Via dei Sabelli, 108
00185 - Roma
Tel. 06447121

Direzione

Via dei Sabelli, 108
00185 - Roma
Tel. 0644712203

Amministrazione

Via dei Sabelli, 108
00185 - Roma
Tel. 064451218
Fax. 064957857

Prof. Gabriel Levi
Direttore

Dott. Enrico Mattei
Segretario Amministrativo