IL TEATRO

  • Eduardo scrive. Le commedie di Eduardo
    (di Antonella Ottai)

- Farmacia di turno

- Uomo e galantuomo

- Ditegli sempre di sì

- Requie a l’anema soja/I morti non fanno paura

- Filosoficamente

- Sik-Sik, l’artefice magico

- Chi è cchiù felice ’e me!

- Quei figuri di trent’anni fa

- Ogni anno punto e da capo

- È arrivato ’o trentuno

- Natale in casa Cupiello

- La voce del padrone / Il successo del giorno

- Gennareniello

- Tre mesi dopo

- Sintetici a qualunque costo

- Quinto piano ti saluto

- Uno coi capelli bianchi

- Occhio alle ragazze!

- Pericolosamente / San Carlino

- La parte di Amleto

- Non ti pago!

- Io, l’erede

- Sue piccole mani

- Napoli milionaria!

- Occhiali neri

- Questi fantasmi!

- Filumena Marturano

- Le bugie con le gambe lunghe

- La grande magia

- Le voci di dentro

- La paura numero uno

- Amicizia

- Mia famiglia

- Bene mio e core mio

- De Pretore Vincenzo

- Il figlio di Pulcinella

- Dolore sotto chiave

- Sabato, domenica e lunedì

- Il sindaco del rione Sanità

- Tommaso d’Amalfi

- L’arte della commedia

- Il cilindro

- Il contratto

- Il monumento

- Gli esami non finiscono mai